Calenzano entra a far parte della rete nazionale dei Comuni medievali

Firmato a Pistoia il protocollo di intesa. Tra le finalità la costituzione di un calendario comune di eveti

06 ottobre 2021 – Oltre venti enti, tra cui Calenzano, hanno già aderito alla rete nazionale dei Comuni medievali. Il protocollo di intesa, firmato la scorsa settimana dall’assessore alla cultura Irene Padovani, prevede la creazione di un calendario condiviso di eventi e un festival nazionale dei luoghi medievali.

Abbiamo subito aderito a questa proposta – ha commentato Padovani – che ci permette di valorizzare ancora il nostro territorio e le sue tante eccellenze storico-architettoniche. Pensiamo soprattutto al borgo medievale di Calenzano Alto, che così avrà ancora più occasioni di essere conosciuto e apprezzato da cittadini e turisti italiani e stranieri. Il calendario di iniziative condivise sarà uno strumento fondamentale di promozione delle nostre manifestazioni culturali, artistiche o enogastronomiche”.

Al protocollo di intesa hanno aderito già molti Comuni su tutto il territorio nazionale, da Marsala a Trento, con Pistoia come capofila. Sarà comunque possibile aderire anche in un momento successivo. L’obiettivo della rete infatti è quello di coinvolgere le tante realtà, piccole medie o grandi, che in Italia hanno gioielli medievali da far conoscere e valorizzare.