Autocertificazione di mancata necessità di bonifica

In caso di mancato superamento delle CSC è necessario presentare un'autocertificazione di mancata necessità di bonifica utilizzando l'apposito modulo regionale.

La compilazione della modulistica regionale deve avvenire tramite l'applicativo SISBON.
Per ulteriori informazioni, consulta la guida alla compilazione, download e trasmissione della modulistica regionale per la bonifica dei siti inquinati.

Iter

Entro 15 giorni dal ricevimento dell’autocertificazione, l'autorità competente, avvalendosi del supporto tecnico-scientifico dell'ARPAT, provvede alla verifica di tutte le misure di prevenzione e di messa in sicurezza d’urgenza adottate. In questo periodo di tempo, possono essere chieste delle integrazioni alla documentazione già presentata oppure ulteriori adempimenti tecnici volti ad attestare il completo ripristino della zona contaminata e l’assenza di qualunque rischio sanitario e ambientale.