Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Servizi di ALIA nel periodo di contenimento del contagio da Coronavirus

E’ garantita la raccolta dei rifiuti solidi urbani “porta a porta” e/o con contenitori stradali e l’attività di spazzamento stradale con divieto di sosta, secondo i calendari e le cadenze previste. Sospesa la raccolta degli ingombranti e degli abiti usati. Nell'articolo le altre disposizioni

La raccolta differenziata prosegue con le stesse modalità, cambiamenti solo per chi è in quarantena o positivo al tampone che deve seguire le linee guida dell'Istituto superiore di sanità. Vedi infografica

Fino al 3 Aprile  utilizzare i canali di contatto telefonici e online, evitando di recarsi fisicamente presso le sedi dell’azienda. Il Call Center è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 19.30, il sabato dalle ore 8.30 alle ore 14.30 ai numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore), 0571.196 93 33 (da rete fissa e da rete mobile). In alternativa è possibile utilizzare il Form sul sito web www.aliaserviziambientali.it per richiedere di essere ricontattati e per ricevere informazioni.

Chiusi al pubblico gli Sportelli Tariffa, gli Infopoint ubicati in sedi aziendali e comunali e gli Ecofurgoni. 

In questo periodo è possibile utilizzare qualunque sacchetto domestico per esporre e conferire i rifiuti.

Limitare l’utilizzo delle strutture di raccolta per il conferimento di rifiuti “particolari” (Ecocentri) solo al caso di inderogabile urgenza.

Dal  24 marzo interrotto il ritiro ingombranti a domicilio ed il conferimento degli abiti usati.

Non sarà più possibile prenotare il ritiro ingombranti a domicilio per le utenze domestiche previo appuntamento. Verranno evase le prenotazioni fatte dagli utenti con ritiro previsto entro venerdì 27 marzo e mantenute le priorità di quelle finora richieste, sospendendo poi fino alla ripresa del servizio.  

Analogamente viene sospesa la raccolta degli abiti usate pertanto non saranno più accessibili per gli utenti i contenitori stradali dedicati alla raccolta degli abiti.

Viste le indicazioni dell’Istituto Superiore della Sanità (ISS) e quanto previsto dai vari DPCM emanati,  la miglior prevenzione dal contagio da Coronavirus è rappresentata dal lavare correttamente e più volte al giorno le proprie mani; per questo invitiamo gli utenti a metter in atto questa semplice regola anche a seguito del conferimento dei propri rifiuti.




HTML 5
CSS 3